Metti un dolce a cena

1-3-3-1/2013

1 incontro, 3 donne che lavorano con e per il cibo, 3 portate e 1 dolce, IL dolce dedicato a godocoldolce.it da Cesare Marretti, idolo indiscusso della godo-cucina!

Menu di pesce (per tenerci leggere), profumi inebrianti e tanta cura nel servizio. E poi la Clessidra che segna il tempo dell’amore: una coppa Martini rovesciata, per giocare coldolce, scegliendo il punto da cui iniziare l’assaggio. Come in un test psicologico da settimanale femminile: dimmi da quale parte del corpo inizi nell’amore e ti dirò chi sei!

Noi abbiamo naturalmente scelto la testa, che ci ha sorprese per un abbinamento speciale di finocchio fresco e zucchero a velo, per poi scendere dal collo (del bicchiere!) fino ai fianchi e scoprire tutto il gusto del dolce, sollevando il vetro: un “letto disfatto”, (cit. Andrea Marzi) a base di crema e altri ingredienti direi…segreti!

La "Clessidra" di Cesare Marretti_fotografie Cristina Principale per godocoldolce.it

La “Clessidra” di Cesare Marretti_fotografie Cristina Principale per godocoldolce.it

Se vi venisse voglia, chiedetene una replica da È Cucina Leopardi a Bologna.

La prima condizione per godere credo sia sentirsi a proprio agio; lo chef Marretti è un ineguagliabile nel creare l’atmosfera del piacere, spiritoso e suadente parla con i suoi piatti; il servizio di Luca e Matteo aiuta a rilassare le membra.

Con le altre due donne attente e divertite, ci siamo prese il tempo – come da manuale del goloso non vorace – per esplorare il regalo!

Non tutti i dolci sono uguali! Da rappresentante femminile di godocoldolce.it ringrazio..sentitamente.

Ad maiora

GD Star Rating
loading...
Metti un dolce a cena, 4.7 out of 5 based on 6 ratings

Golosa dal 1984. Storica dell’arte, e-writer e fotografa. Lavora nell’editoria, dedita al teatro e alla cucina.

Leave a Reply

Next ArticleSOLELUNA gelato con latte di capra