Lo chiamavano Flan Cenerentola

Benvenuto autunno!

Il mio glossario di pasticceria mi insegna che flan “è un termine francese che in Italia indica non una crostata farcita, salata o dolce, bensì uno sformato e anche una sorta di budino”.
Le varianti possibili sono affidate all’estro, proviamo una antica ricetta con la zucca e un ingrediente “segreto”* per ottenere il caramello, cotto al forno.

zucca_fotografia Cristina Principale

Per il flan:
1 kg di zucca
4 uova intere
50 grammi di fecola di patate o di farina
2 decilitri di latte
150 grammi di zucchero
1 cucchiaino di vaniglia
1 pizzico di sale

Per il caramello:
150 grammi di zucchero
1/2 bicchiere d’acqua
1 cucchiaino d’aceto*

Preparare il caramello mescolando a freddo tutti gli ingredienti e spalmarlo in uno stampo di 18 centimetri di diametro.
Per il flan, tagliare la zucca a pezzetti da far cuocere nel latte per 20 minuti in una pentola antiaderente coperta. Passare la polpa cotta in un passaverdure.
In una terrina invece lavorare lo zucchero e le uova fino ad ottenere un composto molto morbido, a cui aggiungere la fecola e il sale, la vaniglia e il passato di zucca tiepido. Mescolare bene e versare nello stampo. Mettere nel forno a calore moderato, 160° gradi circa, per 40 minuti. Servire freddo come si conviene!

ad maiora

GD Star Rating
loading...
Lo chiamavano Flan Cenerentola, 4.7 out of 5 based on 3 ratings

Golosa dal 1984. Storica dell’arte, e-writer e fotografa. Lavora nell’editoria, dedita al teatro e alla cucina.

Leave a Reply

Next ArticleTorta al Primitivo